ECOBONUS 110%

Sconto ecobonus 110%

Lo sconto ecobonus 110% è una grande opportunità messa in campo come contributo, per rimediare alla grande carenza energetica dei nostri sistemi di riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda.

 

Dal 1 luglio 2020 lo sconto ecobonus 110% sarà operativo ed avrà durata fino al 31 dicembre 2021, per rinnovare il parco energetico.

 

Cosa posso ristrutturare?

La condizione per ottenere il superbonus 110% è quella di eseguire importanti lavori di riqualificazione energetica degli edifici come:

  • Cappotto termico
  • Caldaie a condensazione di calore con efficienza pari alla classe A (solo in condominio)
  • Impianti a pompa di calore
  • Sistemi ibridi
  • Sistemi di microcogenerazione

 

Per la parte impiantistica eseguita in condominio o in case singole è necessario che venga effettuata una sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda e non una nuova installazione.

Condizione per accedere è che i lavori apportino un miglioramento di due classi energetiche o dalla classe B alla A (la più alta), certificando il tutto con l’attestato di prestazione energetica (A.P.E). Gli interventi dovranno essere comunicati all’Enea.

 

Potranno usufruire del superbonus 110%, se eseguiti congiuntamente a uno dei maxi-interventi di riqualificazione energetica, anche:

  • impianti solari fotovoltaici e sistemi di accumulo;
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;
  • tutti gli altri interventi di efficientamento energetico già agevolati dall’ecobonus. Qui rientrano ad esempio le soluzioni per la home e building automation (Smart Home) e precisamente per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo a distanza degli impianti di riscaldamento, di produzione di acqua calda, di climatizzazione delle unità abitative o la sostituzione di infissi.

 

È bene sottolineare che il decreto non consente di rinnovare la casa gratis: se viene rifatto il bagno o l’impianto idrico o l’impianto elettrico o viene spostata una parete o altri interventi che non migliorano le prestazioni energetiche è necessario ricorrere al bonus ristrutturazione al 50% con una detrazione in dieci anni. Questi interventi non rientrano nel nuovo Ecobonus.

Compila subito il modulo per essere tra i primi ad ottenere il Bonus del 110%!

Nome e cognome

Telefono

Città

Tipologia di lavoro

Caldaia a condensazioneImpianti a pompa di caloreSistemi ibridiSistemi di microcogenerazioneImpianti solariAltro

Email

Messaggio

Privacy: Acconsento al trattamento dei dati personali